fbpx

Nei negozi arriva Carlino Break la nuova frontiera dell’informazione: «Così vogliamo fidelizzare la nostra clientela»

Parola ai commercianti: «Accogliamo con entusiasmo la nuova idea. È un’occasione per omaggiare chi viene a trovarci in negozio»

L’informazione del futuro si riflette sulle vetrine dei negozi. L’iniziativa ’Break’ – ideata da Qn-Il Resto del Carlino e Ascom – abbraccia ora diciotto attività del territorio, compresa la stessa associazione commercianti, consentendo a ognuna di queste un «nuovo modo di leggere il quotidiano» da offrire ai propri clienti. «In questo modo omaggeremo chi viene a farci visita» spiega Giliola Mazzini, che come Marta Fiorentino ritiene l’iniziativa «più che soddisfacente».

«Consultare il giornale è un gesto d’amore per la città» sottolinea invece Roberto Maccaferri, a cui fa eco Pietro Maresca: «È un modo per fidelizzare la nostra clientela. Così si guarda al futuro del digitale». «Si tratta di un metodo innovativo, capace di adattarsi a un mondo che ormai si muove con un ’click’» specifica Donatella Bellini.

«Non ci ho pensato due volte e ho subito preso parte all’iniziativa» aggiunge dal suo canto Andrea Tolomelli, mentre Lina Galati Rando non nasconde l’entusiasmo: «Noi tutti ci impegneremo a divulgare il progetto. Il Carlino è il cuore dei bolognesi». E ancora: «Così supportiamo i clienti e l’informazione» dice, invece, Angela Venturi, così come sottolinea Giorgio Merli: «Carlino Break? Un valore aggiunto alle nostre attività».

Secondo Giovanni Trombetti, «il progetto troverà un bel riscontro anche nei ristoranti e negli hotel. Il quotidiano è un patrimonio importante per la città». «Accolgo questa novità con grande interesse» è il commento di Giuseppe Borselli. «L’offerta assume una grande importanza – spiega Stefano Casella – e iniziative di questo tipo arrivano dritte nella quotidianità di ogni cittadino».

«Dal mio negozio a Valsamoggia prenderò parte al progetto – conferma Medardo Montaguti – questo perché anche la realtà della provincia intende entrare in gioco». «Intendiamo anche noi stare al passo con i tempi – afferma, infine, Marinella Degliesposti -. Tutti abbiamo, oramai, uno smartphone in tasca. E ora possiamo utilizzare lo stesso strumento anche per informarci, regalando al cliente questa possibilità». 

Carlino Break – La tua pausa quotidiana, è un nuovo modo di leggere il giornale, al passo con i tempi e con gli strumenti adatti a decifrare le nuove esigenze del lettore. L’odore della carta, è vero, non scompare, ma abbraccia oggi nuove dimensioni, come quella digitale. Così Qn-il Resto del Carlino e Ascom intendono ora reinventare la tradizione con questa iniziativa pensata per i commercianti di Bologna e provincia. Gli associati Ascom avranno la possibilità di offrire ai propri clienti un’esperienza unica, omaggiandoli di una lettura digitale che consentirà di consultare il quotidiano direttamente dal proprio smartphone, ovunque si desideri, senza vincoli temporali o di geolocalizzazione.

Nel dettaglio, le attività che hanno aderito all’iniziativa – attualmente se ne contano 18, Ascom compresa, ma le adesioni rimangono aperte per gli associati interessati – esporranno all’interno dei loro spazi una locandina con un Qr code di accesso. Una volta che quest’ultimo sarà stato identificato dallo smartphone, si aprirà automaticamente un portale dedicato: basterà registrarsi e inserire il codice (utilizzabile una sola volta) regalato al cliente, che consentirà di scaricare, gratuitamente, la copia del quotidiano di quel giorno.

Il progetto prevede la possibilità per gli esercenti di partecipare acquistando, a un prezzo agevolato, diversi tagli di codici univoci, necessari allo sblocco della copia singola: un’idea che, in questo modo, raggiunge il duplice scopo di fidelizzazione la clientela e la promozione della lettura del quotidiano digitale, così come sottolineato dal direttore di Qn-il Resto del Carlino, Michele Brambilla, in occasione della presentazione del progetto, tenutasi nella sede bolognese di Ascom, a cui ha presenziato anche l’editore Bruno Riffeser Monti. «Si incontrano, ora, due anime della città. I commercianti e il giornale caratterizzano il modo di essere di Bologna: gli esercenti instaurano un rapporto di fiducia con le persone e cambiano lo spirito di un luogo – spiega Brambilla –. A unirsi a questa realtà è la storia del nostro giornale, che appartiene ai bolognesi, con cui si è instaurato un legame indissolubile, che rimarrà anche quando cambieranno i modi di comunicare».

Il nuovo connubio convince anche il direttore generale Confcommercio Ascom Bologna, Giancarlo Tonelli: «Il Carlino ha accompagnato tante pagine dell’evoluzione del nostro modo di vivere e di lavorare. Oggi si aggiunge la possibilità di entrare direttamente all’interno di un contesto innovativo, dove a parlare è il futuro, dove sfrutteremo questo progetto per intensificare ulteriormente il rapporto con commercianti e clienti. Mi ricordo ancora quando a quindici anni iniziò il mio indissolubile legame con il giornale della città: sfogliavo le pagine per essere consapevole di cosa succedesse nel Paese e nel mio territorio – afferma Tonelli –. I tempi vanno sempre più veloci, e ora anche stare al passo con la digitalizzazione è importante. Lo conferma quest’iniziativa, capace di abbracciare diverse realtà, dai bar ai negozi di abbigliamento, fino ai cartolai e le concessionarie».

Se la pandemia ha modificato le nostre abitudini, compresa la lettura del giornale al bar, è altrettanto vero che gli ultimi due anni hanno dato ancora più spazio alla tecnologia. «Il Covid ha sdoganato il concetto del Qr code: basta inquadrare il codice con il cellulare e accedere a diversi contenuti. Un esempio? I menù dei ristoranti – spiega Michela Colamussi, Director of Transition to Digital and Innovation Monrif –. Perché non farlo anche con il giornale? E convincere le nuove generazioni, e non solo, che il quotidiano è un’informazione certificata, di grande importanza. Bologna si riconferma città innovativa, in cui ora si regalerà una pausa di riflessione, intrattenimento, lettura».

’Il Resto del Carlino Break’, come osserva Luisa Guidone, assessora comunale con deleghe all’economia di vicinato e commercio, «prova a trovare un equilibrio tra innovazione e prossimità».

Ecco come aderire al progetto:
Vuoi aderire all’iniziativa Carlino Break? scrivi a esercentiascom@robin.it oppure
chiama il 051.800.66.90 oppure 051.800.66.91

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più