fbpx

Parità uomo donna: invio del rapporto biennale 2020 2021

Pubblicato il Decreto Interministeriale del 29 marzo 2022, che definisce le modalità per la redazione del rapporto biennale sulla situazione del personale maschile e femminile da parte delle aziende pubbliche e private con più di 50 dipendenti.

Anche le aziende pubbliche e private che occupano fino a 50 dipendenti possono, su base volontaria, redigere il predetto rapporto biennale, con le stesse modalità previste per le aziende che occupano oltre 50 dipendenti, aspirando così ad ottenere la certificazione di parità.

Infatti, è previsto un meccanismo premiale, in base al quale le aziende virtuose che dal 2022 otterranno la certificazione della parità di genere potranno beneficiare di uno sgravio contributivo per il 2022.

In particolare alle aziende private che siano in possesso di tale certificazione, è concesso, un esonero dal versamento dei complessivi contributi previdenziali in misura non superiore all’1% e nel limite massimo di 50.000 euro annui per ciascuna azienda secondo modalità ancora da definire.

Inoltre, nel caso di presentazione di progetti finalizzati all’ottenimento di fondi nazionali ed europei, la certificazione può consentire un punteggio di favore.

Le aziende, per il solo biennio 2020-2021, devono redigere il rapporto, entro il 30 settembre 2022, esclusivamente in modalità telematica, inserendo le informazioni contenute nell’allegato A del decreto, attraverso l’utilizzo dell’apposito portale del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Per tutti i successivi bienni è confermata la data del 30 aprile dell’anno successivo alla scadenza di ciascun biennio.

Qualora, nei termini prescritti, le aziende soggette all’obbligo di redazione del rapporto biennale non trasmettano il rapporto, la Direzione regionale del lavoro invita le aziende stesse a provvedere entro 60 giorni. In caso di inottemperanza all’obbligo nei successivi 60 giorni all’invito si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 516,46 euro a 2.582,28 euro. Qualora l’inottemperanza si protragga per oltre 12 mesi, è disposta la sospensione per un anno dei benefici contributivi eventualmente goduti dall’azienda.

L’applicativo informatico sarà operativo dal 23 giugno 2022.

DM-rapporti-biennali-2022.pdf

Allegato A

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più