fbpx

Dal 14 gennaio stop alla plastica

Ufficialmente fuori legge palloncini, piatti e contenitori in plastica monouso, non biodegradabile e non compostabile

Il 14 gennaio entrerà in vigore il decreto legislativo 196/21 che dà attuazione alla direttiva antiplastica Sup (Single Use Plastic): una vera e propria “rivoluzione verde” targata Unione europea che mette al bando i prodotti di plastica monouso non biodegradabile e non compostabile.

Il divieto dal 14 gennaio non vale per i prodotti di plastica lavabile ovvero quelli che si possono riutilizzare in quanto non sono usa e getta.

Esattamente saranno vietati a partire dalla data indicata:

  1. Tazze e contenitori per le bevande in polistirolo espanso.
  2. Bottiglie per bevande fino a tre litri.
  3. Palloncini e bastoni per palloncini.
  4. Contenitori per le bevande più tappi e coperchi (capacità fino a tre litri).
  5. Posate e quindi bacchette, cucchiai, coltelli, forchette.
  6. Piatti, borse di plastica e cannucce.

L’obiettivo dell’Unione Europea, come comunica Ilcorriere.it, è quello di ridurre la metà dei rifiuti di plastica negli oceani entro il 2030 nonché le microplastiche del 30%.

I contenitori di asporto per il cibo in plastica, però, continueranno ad esistere in quanto per loro ancora non è stata trovata un’alternativa. Quelli invece dove vengono serviti gli hamburger delle catene di fast-food più importanti e quelli che i ristoranti usano per l’asporto saranno aboliti. Non potranno più essere di plastica oxp-biodegradabile bensì di carta o di plastica biodegradabile al 100%. Saranno infine esclusi dal divieto i prodotti compostabili e quelli biodegradabili composti da materia prima rinnovabile uguale o superiore al 40%, percentuale che salirà al 60% a partire dal 1° gennaio 2022.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

colore arancione
Fissato per il prossimo 28 febbraio il termine per il rinnovo dell’abbonamento annuale riguardante la musica d’ambiente. Riduzione tra il 15 e il 20% circa della tariffa di riferimento per i Soci
Confcommercio Ascom Bologna
Confcommercio Ascom Bologna ha organizzato un servizio per aiutarti a ottenere i bonus e gli incentivi fiscali legati ai lavori di ristrutturazione e riqualificazione del patrimonio immobiliare

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più