fbpx

Pianoro: «Aiuti al commercio, dove sono finiti i soldi?»

Silvia Ferraro, presidente Ascom di Pianoro, lancia l’allarme: «I 70mila euro a fondo perduto li stiamo aspettando da due mesi»

«La gente ha bisogno di soldi per sopravvivere. È un’urgenza improrogabile». Sono queste le parole di Silvia Ferraro, presidente Ascom di Pianoro, a seguito della protesta attorno al bando a fondo perduto lanciato dal Comune pianorese per le attività commerciali locali. Si tratta di un bando del valore di 70mila euro. Ogni attività con i requisiti richiesti avrebbe potuto ricevere un massimo di mille euro. Ma, nonostante il bando si sia concluso a metà settembre di soldi ad oggi neanche l’ombra.

«Delle ottanta attività locali che hanno partecipato ne sono state selezionate una quarantina, quelle, dunque, idonee e con i parametri necessari. Eravamo davvero speranzosi perché ci sembrava un’iniziativa importante da parte dell’amministrazione per aiutare una categoria in estrema difficoltà. Qualcosa è andato storto, però – prosegue la Ferraro -. I soldi, infatti, sono stati chiesti all’Unione Savena Idice ampliando i tempi della burocratizzazione. I problemi sorgono proprio da questi iter allucinanti, assurdi e lenti».

Di tutto questo si è parlato nell’ultimo incontro, avvenuto due giorni fa, tra associazioni di categoria e amministrazione comunale nell’ambito della commissione Funzioni Delegate.

«Da un lato servono ulteriori misure di sostegno in termini tanto di indennizzi quanto di riduzione della fiscalità locale sul 2021, dall’altro occorre snellire iter burocratici e procedure, perché gli aiuti devono arrivare alle imprese in tempi certi e rapidi – conclude la presidente locale Confcommercio -. Soltanto così sarà possibile alleggerire i costi fissi aziendali e favorire la resilienza delle reti commerciali e di servizio, salvaguardando i livelli occupazionali». Le sue parole sono state sottolineate anche dal consigliere di minoranza leghista Luca Vecchiettini, anche presidente della Commissione:

«Durante la seduta sono emerse diverse criticità: nonostante il bando sia stato chiuso a settembre i fondi non sono ancora stati erogati e alcune categorie, come agenzie di viaggi e agenzie immobiliari, sono rimaste escluse per un errore nella stesura. Nonostante sia stata palesata la volontà di sopperire a queste mancanze, ritengo sia necessario mantenere alta l’attenzione verso queste categorie».

A rispondere è il sindaco pianorese Franca Filippini: «I finanziamenti sono subordinati alle analisi delle richieste. Molte richieste non erano conformi ai requisiti e ci abbiamo messo molto tempo ad analizzarle tutte. Da metà novembre inizieremo ad erogare i soldi».

Zoe Pederzini, Il Resto del Carlino 11 novembre 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più