fbpx

Il grande cuore delle Due Torri

Dal passato al presente

Ogni città ha un cuore. Prima di scriverne bisogna saperlo ascoltare, ascoltare i molteplici cuori che pulsano lungo le arterie, le strade. Quelle di Bologna si diramano dal suo centro, piazza Maggiore, sotto 42 chilometri di portici. Qui, da secoli, si allungano le ombre di quegli uomini e quelle donne le cui voci e i cui racconti hanno contribuito a tramandare la storia e il carattere di questa città, da sempre la più bella e amabile d’Italia». Così si apre il volumetto ’Il fascino dolce di Bologna bella’, scritto a quattro mani da Raffaella Cavalieri e Giancarlo Tonelli, direttore generale di Confcommercio Ascom Bologna, edito da Minerva e regalato venerdì scorso a chi acquistava una copia del nostro giornale. Una bellissima testimonianza di chi scrive la storia e i ricordi della nostra città con un sentimento di orgoglio e di senso di appartenenza ad una entità: una bellezza che si respira ad ogni scorcio dai suoi mattoni rossi e dall’aria erudita che aleggia tra le stradine e le torri. Ormai siamo abituati a leggere sempre tutto ciò che è negativo, anneghiamo costantemente nelle ostilità, e vengono messi in luce solo i difetti della nostra città, che non sono altro che quelli in comune con tutte le altre città italiane. Invece, in queste pagine avvertiamo il ’cuore’ pulsante non solo di una realtà diversa, quella per la quale buona parte degli studenti dopo la laurea si fermano qui a lavorare e formano la loro famiglia, ma anche quello di personaggi illustri come Leopardi, Lord Byron, Stendhal, Goethe e molti altri che, di passaggio da Bologna, non hanno potuto dimenticarla e la ricordano nei loro scritti. Così, credo che questa volta si debba essere grati a questa pubblicazione che, attraverso un excursus storico-culturale del nostro capoluogo, rende giustizia ai felsinei capolavori d’arte e ai grandi pittori che vi sono nati, il tutto espresso con un entusiasmo che, specie a Natale, riempie il cuore.

Nicoletta Barberini Mengoli, Il Resto del Carlino – 1 dicembre 2022

Articoli correlati

Confcommercio Ascom Bologna
Possono sembrare due mondi agli antipodi. In realtà, e sempre più spesso, il rapporto è stretto. Se ne è parlato ieri alla Galleria d’arte Maggiore, nell’incontro Misura e dismisura – Fisco e arte

Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa per gestire la tua contabilità.

E-mail Dipendenti

E-mail Dipendenti

Gestisci la posta con la webmail di Ascom.

PEC Clienti

PEC Clienti

La Posta Certificata per i Clienti Ascom.