fbpx

Confcommercio Ascom e Federalberghi Bologna insieme per rilanciare l’Appennino

Confcommercio Ascom Bologna e Federalberghi Bologna hanno incontrato l’Assessore regionale alla montagna Barbara Lori. «Rafforzare la collaborazione per rilanciare compiutamente l’Appennino»

Ridurre il gap che separa la montagna – e le aree interne – dalla pianura e dai grandi centri urbani. Attenuando le ricadute socioeconomiche della pandemia e costruendo un percorso condiviso di rilancio dell’intero sistema Appennino.

Sono stati questi, in estrema sintesi, i temi al centro dell’incontro che si è svolto nei giorni scorsi tra Confcommercio Ascom Bologna, Federalberghi Bologna e l’Assessore regionale a montagna, aree interne, programmazione territoriale e pari opportunità, Barbara Lori.

Il meeting in videoconferenza è stato l’occasione per avviare un confronto non soltanto sulla gestione dell’emergenza ma anche sull’agenda post Covid-19, identificando nel commercio e nel turismo due asset strategici per il rilancio di un territorio che, già prima della pandemia, scontava fragilità evidenti sul versante della competitività, dello spopolamento e del dissesto idrogeologico.

In quest’ottica, è stata condivisa la necessità di riproporre alcune misure di sostegno al sistema Appennino già sperimentate durante la precedente legislatura regionale, nella duplice ottica di prevedere una fiscalità di vantaggio per le aree montane e di incentivare la riqualificazione delle reti commerciali, soprattutto in aree montane caratterizzate da fenomeni di rarefazione del sistema distributivo e dei servizi.

L’Assessorato, in aggiunta, oltre a confermare l’attenzione che la Regione rivolgerà all’Appennino in materia di progetti strategici da presentare in sede di Recovery Plan, ha rilanciato l’impegno di Viale Aldo Moro a sostenere processi di rigenerazione urbana anche nei comuni montani emiliano romagnoli, nell’ottica di una valorizzazione degli spazi urbani e di una rivitalizzazione delle loro funzioni.

«L’impegno della Regione e dell’Assessorato prosegue nel segno di un sostegno ‘a tuttotondo’ delle politiche a favore della Montagna – chiosa l’assessora alla Montagna, Parchi e Forestazione Barbara Lori -. Dalle azioni per il contrasto allo spopolamento con il bando giovani coppie, alla messa a disposizione dei fondi per investimenti attraverso il percorso degli accordi di programma che, nel caso della provincia di Bologna, ammontano a 4,3 milioni. Ma sono tante le iniziative messe in campo, non dimentichiamo infatti il fondo ristori per attività recettive a cui si aggiungeranno a breve le risorse a favore delle unioni montane per interventi sulle viabilità comunali. Lavoriamo a fianco di enti locali e operatori per creare le migliori condizioni affinché l’Appennino sia sempre più un luogo in cui vivere e trascorrere vacanze e tempo libero in ambienti naturali di elevato pregio, accoglienti e ricchi di opportunità a partire da quelle enogastronomiche e turistiche».

«Innanzitutto, vogliamo ringraziare l’Assessore Lori per la disponibilità e la volontà di collaborare dimostrate – sottolinea Enrico Postacchini, Presidente di Confcommercio Ascom Bologna -. Inutile ribadire che le nostre imprese, duramente colpite dal ritorno in zona rossa, continuano a confrontarsi con uno scenario incerto e segnato da gravissime difficoltà: occorre costruire una risposta immediata all’emergenza, accelerando su campagna vaccinale e risarcimenti ma, al tempo stesso, dobbiamo gettare le basi della futura ripartenza. In quest’ottica, gli impegni assunti dall’Assessorato e dalla Regione possono rappresentare il primo, importante punto di un’agenda di lavoro condivisa che metta al centro cittadini, imprese e lavoratori dell’Appennino».   

«Quello che abbiamo chiesto alla Regione – dichiara Oscar Bertoni, Consigliere di Federalberghi Bologna, associandosi ai ringraziamenti all’Assessore Lori per la collaborazione – è di dare la possibilità a quelle imprese che vogliano investire in Appennino di accedere ad un pacchetto di misure di sostegno a 360 gradi, che prevedano ad esempio incentivi per ristrutturazioni, locazioni a tariffe agevolate, ecc.

Questa azione non potrebbe che avere una ricaduta positiva anche sul turismo, perché è evidente che un appennino ‘vivo’ dal punto di vista imprenditoriale diventa anche più attrattivo come meta turistica».

Comunicato stampa Confcommercio Ascom Bologna, 5 marzo 2021
Confcommercio Ascom Bologna
Enrico Postacchini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più