fbpx

San Lazzaro di Savena, mercato settimanale e misure di sostegno alle imprese

In questi giorni difficili, caratterizzati da incertezza e preoccupazione, la nostra Associazione ha richiesto e avviato un confronto con l’Amministrazione comunale di San Lazzaro di Savena su alcune tematiche che riguardano da vicino le nostre imprese.

In primo luogo, a seguito di un incontro con il Sindaco Isabella Conti, che ha visto la partecipazione di diverse imprese nostre associate, abbiamo inviato al Comune una lettera con la richiesta di misure a sostegno del sistema economico territoriale.

In particolare, come Confcommercio Ascom locale abbiamo richiesto la riproposizione delle agevolazioni Tari anche nel 2021 – prevedendo un innalzamento delle percentuali di riduzione, fino all’azzeramento per le categorie più colpite, oltre alla sospensione del pagamento della terza rata 2020 -, la gratuità del suolo pubblico fino a tutta l’estate 2021 e l’abbattimento dell’imposta comunale sulla pubblicità.

In aggiunta, abbiamo chiesto al Comune di valutare interventi di sostegno per micro, piccole e medie imprese di commercio, ristorazione, turismo e servizi con contributi a fondo perduto a titolo di ristoro per le perdite di fatturato subite, da erogare in tempi certi e rapidi.

Accanto al tema aiuti, chiaramente ineludibile in una fase nella quale il tessuto imprenditoriale ha bisogno di provvedimenti strutturali con un orizzonte temporale più lungo e non più soltanto di interventi emergenziali, come Confcommercio Ascom abbiamo voluto incontrare le nostre imprese associate per affrontare le gravi criticità di accessibilità e mobilità legate allo spostamento del mercato settimanale in via della Repubblica – con conseguente pedonalizzazione del tratto compreso fra via Rimembranze e via Firenze – e in via San Lazzaro, tra Piazza Bracci e via della Repubblica.

Alla luce del drastico calo di passaggio e attrattività registrato in via Jussi e nelle strade limitrofe, scartate per ragioni diverse tutte le ipotesi migliorative (ulteriori modifiche alla viabilità, trasferimento del mercato al Palasavena, pedonalizzazione di via Jussi) e verificata dal Comune l’impossibilità di un ritorno alla situazione precedente, con tutti i banchi posizionati in piazza Bracci, permanendo lo stato di emergenza a livello nazionale, riteniamo che l’unica soluzione possa essere rappresentata da un mercato ‘diffuso’, con gli operatori distribuiti in diverse piazze del centro urbano – da Bracci a Biagi, da Trebbi a Osca Maserati -, anche a seconda della merceologia.

Per questa ragione, chiederemo all’Amministrazione comunale di avviare un confronto sul tema e di verificare la disponibilità dei commercianti su area pubblica a rivedere l’attuale sistemazione del mercato del sabato, in una logica non soltanto di miglioramento della mobilità ma anche di valorizzazione complessiva del territorio e delle sue reti commerciali e di servizio.

Lina Galati Rando, Presidente Confcommercio Ascom San Lazzaro di Savena

Trovi l'allegato nella sezione Download

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più