fbpx

Confcommercio Ascom Bologna: sul progetto del Tram rimane forte la preoccupazione dell’impatto sulle reti commerciali di vicinato e sulla modalità di realizzazione dei cantieri

A seguito dell’approvazione da parte della Giunta Comunale della delibera sul progetto di fattibilità tecnica e economica della prima linea del tram e del via libera da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ai fondi destinati al trasporto rapido di massa, Confcommercio Ascom Bologna intende ribadire alcuni punti critici sui quali vanno condotti approfondimenti e previste azioni specifiche.

Per la nostra Associazione va innanzitutto salvaguardato il diritto di accessibilità, di mobilità privata e di sosta per residenti e cittadini. Il progetto del Tram va dunque inserito in un contesto urbano nel quale sia possibile la condivisione di spazi tra più modalità di spostamento. Questo principio di condivisione è fondamentale per preservare e valorizzare il ruolo delle reti commerciali e di servizi.

Inoltre, su molti punti del tracciato sarà necessario un vero e proprio progetto urbanistico e di mobilità riguardante interi settori della nostra città con una compensazione dei parcheggi sottratti dal passaggio del Tram. Compensazione che dovrà avvenire nel momento stesso in cui il Tram comincerà ad essere operativo e non in fasi successive. Se da un lato si condivide l’idea di un nuovo parcheggio in zona Riva Reno che compensi totalmente gli stalli sottratti dallo scoperchiamento parziale del canale e ovviamente dal passaggio del tram, dall’altro vorremmo avere la certezza che tale progetto diventi realtà contestualmente alla cantierizzazione e mai in fase successiva.

In merito al passaggio su Via Indipendenza, Confcommercio Ascom Bologna evidenzia alcuni punti fortemente critici: il primo, non si conosce al momento quali saranno le risposte alle esigenze di carico e scarico merci per centinaia di attività economiche che operano nell’area; il secondo, va assolutamente garantita l’accessibilità al Grand Hotel Majestic Già Baglioni, unica struttura a 5 stelle presente in città; il terzo, come sarà possibile assicurare la sicurezza dei pedoni in una strada affollatissima soprattutto nei weekend.

Criticità si evidenziano anche per il transito in via San Felice, radiale con una larghezza stradale troppo limitata per mezzi di dimensione superiore ai trenta metri.

Sulla parte del progetto che riguarda il passaggio fuori dal centro storico permangono fortissime preoccupazioni per le zone della Bolognina e di San Donato dove sono presenti reti di servizi di prossimità che vanno assolutamente salvaguardate con compensazione della sosta e valorizzazione urbanistica.  C’è poi il tema dell’asse Saffi – Emilia Ponente – Marco Emilio Lepido con centinaia di imprese che devono essere accessibili da parte dei cittadini e dei fornitori.

Confcommercio ritiene che sarebbe stato auspicabile da parte del Comune di Bologna inserire nell’atto di delibera sul progetto di fattibilità una parte dedicata agli impegni che l’Amministrazione intenderà assumere su due punti imprescindibili: chiarezza sulle modalità di cantierizzazione e sui tempi di svolgimento dei lavori per consentire la programmazione delle attività di vendita; indennizzi per le attività economiche sulla perdita di clientela e di fatturato ed un intervento pluriennale sul lato della fiscalità locale.

Nelle prossime settimane l’Associazione tornerà ad incontrare i propri associati per informali sullo stato di avanzamento del progetto Tram e acquisire tutti gli elementi da portare ad un tavolo di confronto con l’Amministrazione Comunale.

Valentino Di Pisa
Presidente della Consulta del Commercio
e Vicepresidente di Confcommercio Ascom Bologna

Trovi l'allegato nella sezione Download

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

colore arancione
Il webinar organizzato dalle Associazioni ABICONF, APPC e FIMAA facenti riferimento al gruppo ASCOM CASA – Confcommercio Bologna

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più