fbpx

Una nuova messa per San Petronio

Basilica di San Petronio, Ottobre 2020

L‘Associazione Messa in Musica è orgogliosa di annunciare in anteprima la commissione di una nuova composizione musicale, che verrà eseguita nella Basilica di San Petronio per le celebrazioni del Santo patrono nell’ottobre 2020

“Siamo lieti di ospitare anche quest’anno la presentazione del programma Messa in Musica. La rassegna musicale che da sempre riscuote un grandissimo successo da parte del pubblico presenterà il programma 2019. A tutti gli organizzatori va il migliore augurio di buon lavoro da parte di Confcommercio Ascom Bologna” spiega Donatella Bellini Vicepresidente Confcommercio Ascom Bologna.

Nell’ottobre 2020 è fissata una tappa fondamentale del percorso intrapreso dall’Associazione Messa in Musica, che promuove da anni la diffusione e l’esecuzione della musica sacra all’interno delle liturgie. Questa volta si tratta di una nuova composizione, appositamente commissionata dall’Associazione al maestro Marco Taralli (1967), che sarà eseguita e offerta alla città in coproduzione con il Teatro Comunale di Bologna, il quale ha aderito con prontezza e condivisione all’importante progetto ideato dalla Associazione.

La Messa sarà prima presentata a cittadini e sostenitori e successivamente eseguita all’interno della Basilica durante la funzione, rinnovando così una tradizione che nel corso degli anni si è progressivamente abbandonata nel nostro paese, nonostante il ricco repertorio sacro, soprattutto quello italiano, abbia sempre fatto parte della prassi liturgica nell’ultimo millennio.

La celebrazione della Messa accompagnata dall’esecuzione di un’opera intera e originale, che comprenda le parti dell’ordinario, (Kyrie, Credo, Sactus, Benedictus, Agnus Dei) è anche l’occasione per rinnovare da un punto di vista artistico la profondità della spiritualità laica, che merita di essere recuperata e riscoperta, anche attraverso la grande forza evocativa del luogo, la Basilica di San Petronio, sede dei più importanti accadimenti religiosi e civili della nostra città, dall’incoronazione di Carlo V nel 1530, alla visita di Papa Giovanni Paolo II nel 1997 fino ai funerali di Lucio Dalla nel 2012.

Questo nuovo lavoro sarà anche l’occasione per offrire alla città e ai suoi cittadini un’opera che diventi un lascito permanente della città di Bologna. La commissione non si esaurirà però nel perimetro bolognese. Le parti dell’ordinario – non collegate quindi alla specificità del Santo cittadino – costituiranno un patrimonio musicale fruibile in qualsiasi occasione, esattamente come accadeva nel XVI, XVII e XVIII secolo, nell’epoca d’oro della musica sacra.

Trovi l'allegato nella sezione Download

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

colore arancione
Il webinar organizzato dalle Associazioni ABICONF, APPC e FIMAA facenti riferimento al gruppo ASCOM CASA – Confcommercio Bologna

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più