fbpx
Cerca
Close this search box.

Le novità del c.d. “Decreto Milleproroghe”

E’ stato pubblicato sulla G.U. 30.12.2023, n. 303 il DL n. 215/2023, c.d. “Decreto Milleproroghe”, contenente una serie di “Disposizioni urgenti in materia di termini normativi” di seguito esaminate.

DIVIETO EMISSIONE FATTURA ELETTRONICA SOGGETTI STS

I soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria (STS) non possono emettere fattura elettronica con riferimento alle fatture i cui dati sono da inviare al STS.

Tale divieto è risultato applicabile per il 2019, 2020, 2021, 2022 e 2023.

Ora, il Decreto in esame estende il divieto di fatturazione elettronica al 2024.

Per effetto della proroga in esame pertanto, anche nel 2024 le fatture relative a cessioni / prestazioni sanitarie a persone fisiche non dovranno essere emesse in modalità elettronica tramite SdI.

TERMINI NOTIFICA ATTI RECUPERO AIUTI DI STATO / “DE MINIMIS”

è disposta la proroga di 1 anno dei termini per la notifica degli atti di recupero degli Aiuti di Stato / “de minimis” in scadenza nel periodo 31.12.2023 – 30.6.2024:

  • non subordinati all’emanazione di Provvedimenti di concessione;

ovvero

  • subordinati all’emanazione di Provvedimenti di concessione o autorizzazione alla fruizione comunque denominati;

il cui importo è determinabile soltanto a seguito della presentazione della dichiarazione dei redditi da parte del contribuente, per i quali le Autorità responsabili non hanno provveduto all’obbligo di registrazione nel RNA.

Si segnala che rispetto a quanto previsto dalla “bozza” del Decreto in esame, nel testo definitivo non risultano presenti:

  • la proroga dal 30.11.2023 al 30.6.2024 del termine per l’effettuazione degli investimenti prenotati (con ordine al venditore e versamento di un acconto almeno pari al 20% del costo) entro il 31.12.2022 ai fini della spettanza del credito d’imposta:
    • in beni strumentali materiali e immateriali “generici”. Per tali beni pertanto l’agevolazione si esaurisce con gli investimenti “prenotati” entro il 31.12.2022 ed effettuati entro il 30.11.2023;
    • in beni materiali “Industria 4.0”. Per tali beni l’agevolazione spetta nella misura del 40% per gli investimenti “prenotati” entro il 31.12.2022 ed effettuati entro il 30.11.2023. Per gli investimenti effettuati successivamente la misura applicabile è pari al 20%;
  • la proroga al 29.2.2024 del regime fiscale agevolato per gli sportivi “impatriati” che hanno trasferito la residenza in Italia entro il 31.12.2023 nonché per i rapporti di lavoro sportivo stipulato entro la medesima data.

Articoli correlati

Confcommercio Ascom Bologna
Realizza i tuoi progetti senza stress, alla burocrazia ci pensiamo noi: ti seguiamo in tutte le pratiche da presentare ai diversi Enti di riferimento

Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa per gestire la tua contabilità.

E-mail Dipendenti

E-mail Dipendenti

Gestisci la posta con la webmail di Ascom.

PEC Clienti

PEC Clienti

La Posta Certificata per i Clienti Ascom.