fbpx

Bonus trasporti per i lavoratori dipendenti

Il lavoratore dipendente può richiedere al Ministero del Lavoro il rimborso fino a 60 euro  sull’abbonamento a trasporti pubblici

E’ operativa la disposizione del “decreto Ucraina“ per  l’erogazione da parte del Ministero dal Lavoro  su domanda  dei lavoratori del bonus 60 euro per i trasporti pubblici, il contributo erogato una tantum a studenti e lavoratori che sottoscrivono abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico e può essere riconosciuto una sola volta fino a dicembre 2022.

E’ stato infatti pubblicato sul portale istituzionale il decreto Interministeriale n. 5 del 29 luglio 2022, con cui il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali disciplina le modalità di erogazione del buono trasporti.

Il bonus, del valore massimo pari a 60 euro, può essere utilizzato per l’acquisto di un abbonamento per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale ovvero per i servizi di trasporto ferroviario nazionale, quale misura di sostegno al reddito e di contrasto all’impoverimento delle famiglie conseguente alla crisi energetica in corso.

Il buono è personale e utilizzabile una sola volta, non è cedibile, non costituisce reddito imponibile del beneficiario e non rileva ai fini del computo del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente. Esso è inoltre cumulabile con l’esenzione per I fringe benefit anche con riferimento alla nuova soglia di importo erogabile pari a 600 euro.

Possono beneficiare della misura le persone fisiche, studenti e lavoratori, che nell’anno 2021 hanno conseguito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro. Nel caso in cui il beneficiario sia minore, tale requisito deve sussistere in relazione al minore beneficiario del buono, a prescindere dal reddito del richiedente.

La domanda per l’accesso al beneficio va presentata, entro il 31 dicembre 2022, tramite il portale dedicato www.bonustrasporti.lavoro.gov.it del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. ll buono è emesso per il tramite del Portale ed è contrassegnato da un codice identificativo univoco, dal codice fiscale del beneficiario, dall’importo e dalla data di emissione e di scadenza. Il buono è spendibile presso un solo gestore dei servizi di trasporti pubblico tra quelli selezionabili all’atto della registrazione sulla piattaforma digitale e indicato nello stesso buono. Il buono deve essere utilizzato entro il mese di emissione. Decorso tale termine, il buono non utilizzato viene automaticamente e definitivamente annullato.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, decreto 29/07/2022, n. 5

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più