fbpx

Permesso di soggiorno per motivi di studio e limiti orari del lavoro dipendente

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (I.N.L.) con la recente nota del 24 maggio fa il punto sullo svolgimento di attività lavorative da parte di cittadini stranieri in possesso di un permesso di soggiorno per motivi di studio, che ai sensi del Testo Unico sull’Immigrazione possono svolgere lavoro subordinato per un tempo non superiore a 20 ore settimanali, anche cumulabili per cinquantadue settimane, fermo restando il limite annuale di 1.040 ore.

L’I.N.L. chiarisce che l’orario di lavoro di uno studente straniero non può essere modulato in modo  da superare il limite delle 20 ore settimanali, nemmeno per un limitato periodo di tempo e seppur nel rispetto del limite annuale delle 1.040 ore, in quanto l’attività didattica/formativa – ragione dell’ingresso e permanenza nel territorio italiano – ha prevalenza assoluta rispetto a quella lavorativa.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al nostro Ufficio Sindacale.

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più