fbpx

Ascom e gallerie, la città si tinge di arte

Due giorni tra mostre ed eventi sulle produzioni moderne e contemporanee Collaborazione tra istituzioni e privati. Tanti ospiti, da Falaguasta a Norese

La città oggi e domani si tinge di arte moderna e contemporanea, con la seconda edizione di Bologna è contemporanea, apertura congiunta della nuova stagione di mostre da parte dell’Associazione Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea Confcommercio Ascom. Il programma di eventi di alto calibro artistico evidenzia il lavoro di collaborazione tra soggetti privati e istituzioni: «Le nostre gallerie rilanciano un circuito continuativo di esposizioni artistiche attese dal pubblico – ha detto Giancarlo Tonelli, direttore di Confcommercio Ascom –. Le persone hanno voglia di socializzare, e l’iniziativa è uno strumento di attrazione per il nostro territorio». Un’occasione che permette al pubblico di ritrovarsi insieme in un percorso culturale.

L’iniziativa coincide con la data della Giornata del Contemporaneo, prevista per domani, e trasformandola in una due giorni ricca e stimolante, nella quale si possono vedere mostre di estrema qualità, entrando in contatto con valorosi artisti. Tra questi Filippo Falaguasta, Giancarlo Norese e Danilo Stojanovic. «Il programma comprende le esposizioni negli enti pubblici e privati, e prevede mostre personali di artisti affermati – ha detto Fabrizio Padovani, direttore Galleria P420 e presidente dell’Associazione Gallerie d’Arte di Ascom –. C’è anche la possibilità di scoprire i nuovi talenti della città, offrendo una proposta plurale». Bologna è contemporanea è un’opportunità per godere dell’arte e per conoscere le sue nuove e diverse forme, entrando a contatto con l’altro e promuovendo un accrescimento culturale e sociale: «C’è bisogno di questa iniziativa – ha spiegato Fabio Di Paolo, direttore Galleria di Paolo Arte e vicepresidente dell’Associazione Gallerie d’Arte di Ascom –. La presenza del pubblico è fondamentale, e la attendiamo per il confronto con l’opera, creando un legame tra spettatore e arte». 

E in merito all’importanza delle gallerie, Patrizia Raimondi, della Galleria L’Ariete, ha precisato: «La galleria rimane l’unica custode dell’arte e delle opere fisiche, queste iniziative ribadiscono la nostra presenza sul territorio, con la missione di preservare il materiale». L’iniziativa crea un collegamento con ArteFiera, rappresentando un momento di ripartenza insieme: «Questa è una piattaforma del contemporaneo, che segue l’evoluzione del sistema – ha detto Enea Righi, direttore operativo di ArteFiera –. ArteFiera deve dialogare con il territorio, coordinando il tessuto culturale».

Mariateresa Mastromarino, Il Resto del Carlino – 7 ottobre 2022

Articoli correlati

Confcommercio Ascom Bologna
Possono sembrare due mondi agli antipodi. In realtà, e sempre più spesso, il rapporto è stretto. Se ne è parlato ieri alla Galleria d’arte Maggiore, nell’incontro Misura e dismisura – Fisco e arte

Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa per gestire la tua contabilità.

E-mail Dipendenti

E-mail Dipendenti

Gestisci la posta con la webmail di Ascom.

PEC Clienti

PEC Clienti

La Posta Certificata per i Clienti Ascom.