fbpx

Bando Regione ER – Contributi alle MPMI per l’abbattimento degli interessi sui prestiti dalle banche concessi sulla linea di credito Italian regions EU blending programme della BEI

Con successivo e separato provvedimento saranno definiti i termini e le modalità di presentazione delle domande

La Regione Emilia Romagna attraverso la misura intende avvicinare gli oneri finanziari a carico delle imprese (MPMI) a quelli più vantaggiosi praticati nell’Eurozona, riconoscendo un contributo sugli interessi relativi a prestiti a loro concessi dalle banche a valere sulla linea di credito della Banca Europea degli Investimenti BEI (denominata Italian regions EU blending programme).

La linea di credito BEI Italian regions EU blending programme dedicata all’Emilia-Romagna “provvista BEI”, è di complessivi 150 milioni di euro, concessa alle seguenti banche (a cui sono dedicate specifiche quote): Intesa Sanpaolo, Banca Nazionale del Lavoro-BNP Parisbas, Bper Banca Spa e Iccrea Banca Spa.

Possono accedere all’agevolazione le micro, le piccole e medie imprese e i liberi professionisti titolari di partita Iva, che operano nel territorio regionale e che rientrano nei seguenti Codici Ateco:

  • Per l’anno 2022:
    • 55.1 Alberghi e strutture simili;
    • 68.20 Affitto e gestione di immobili di proprietà o in leasing, limitatamente agli immobili destinati ad attività di cui al codice 55.1
  • Per gli anni 2023 e 2024:
    • 55.1 Alberghi e strutture simili;
    • 55.3 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte;
    • 68.20 Affitto e gestione di immobili di proprietà o in leasing, limitatamente agli immobili destinati ad attività di cui ai codici 55.1 e 55.3.

(si suggerisce di verificare l’elenco dei settori esclusi indicati nella misura).

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto, in regime de minimis o di esenzione, ed è finalizzato ad abbattere gli interessi sui prestiti erogati a valere sulla Provvista BEI, risultanti da attestazione bancaria. Le percentuali previste dalla misura sono:

  • MPMI con progetti di investimento contenenti misure e investimenti che concorrono alla lotta al cambiamento climatico, all’efficientamento energetico anche attraverso nuove fonti rinnovabili e modalità sostenibili, a processi di economia circolare: percentuale massima di contributo 90%;
  • altre MPMI operanti nel Emilia-Romagna: percentuale massima di contributo 80%.

Contributo massimo ottenibile 200 mila euro.

Il prestito concesso dalle banche convenzionate a valere sulla linea di credito della Banca Europea degli Investimenti “Provvista BEI” ha le seguenti caratteristiche:

Ammontare del prestito: minimo 400.000 euro e non può superare l’importo massimo di 5 milioni di euro;

Finalità: i prestiti possono riguardare investimenti e/o la sua necessità di capitale circolante per il normale ciclo commerciale;

Durata: la durata deve essere allineata o inferiore alla vita economica e tecnica del progetto finanziato, durata minima di 2 anni e massima di 12 anni che può essere estesa, per i soli Investimenti per l’efficienza energetica o la produzione di energia da fonti rinnovabili, a 15 anni. Può essere previsto un periodo di preammortamento della durata massima di 24 mesi;

Tasso di interesse: il tasso di interesse sui prestiti può essere fisso o variabile.

Le imprese finanziate con i prestiti possono essere MPMI o mid cap (Imprese autonome con un numero di addetti inferiore a 3.000, ma che non sono MPMI) dell’Emilia-Romagna, che operano in tutti i settori tranne quelli esclusi dalle regole di eleggibilità ed etiche della BEI.

Garanzie: possono essere assistiti da garanzie, anche pubbliche quali ad esempio quelle del Fondo Centrale di Garanzia PMI, nel rispetto della normativa sugli Aiuti di Stato.

Qualora il prestito sia assistito da garanzia, il tasso applicato dalla banca alle Imprese deve risultare ulteriormente ridotto in rapporto alla mitigazione del rischio riconosciuta a tale garanzia dalle regole sulla vigilanza prudenziale.

L’estinzione del finanziamento entro 24 mesi dalla sua erogazione determina la perdita del contributo a fondo perduto.

I prestiti a valere sulla “Provvista BEI” possono comprendere quelli già attivi, ma solo se oggetto di delibera della banca adottata entro i 6 mesi antecedenti alla stipula del contratto con la BEI.

Per la concessione del contributo è richiesta la regolarità contributiva (Durc regolare).

Le richieste di contributo dovranno essere presentate tramite la piattaforma Elixforms, accessibile dal sito www.Regione.Emilia-Romagna.it, che sarà resa disponibilea partire dalla data che verrà comunicata dalla Regione. La finestra di presentazione delle domande si chiuderà all’esaurimento delle risorse.

In download  è disponibile la Determina Regionale n. 1435 del 29/8/2022

Per informazioni e chiarimenti contattare in nostro Ufficio Credito

Trovi l'allegato nella sezione Download

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più