fbpx

Bando CCIAA – Voucher per l’acquisizione di strumenti utili alla prevenzione della crisi d’impresa – Anno 2022 (Bando scaduto)

(Bando scaduto)

La Camera di Commercio di Bologna, per favorire lo sviluppo della cultura di prevenzione della crisi d’impresa e  contrastare le difficoltà economico finanziarie delle micro, piccole e medie imprese (M.P.M.I) con sede legale e/o unità locale operativa nel territorio della Città Metropolitana di Bologna, ha stanziato 200.000,00 euro per interventi mirati allo sviluppo di azioni di prevenzione e di gestione del rischio di crisi aziendale.

Le imprese per accedere al bando dovranno essere iscritte alla Camera di Commercio di Bologna, essere attive e in regola col diritto annuale, essere in regolarità contributiva (DURC) e in regola con le norme sulla salute e sicurezza sul lavoro.

Ogni impresa può ottenere un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili. Il contributo massimo ottenibile ammonta a 5.000,00 euro, in regime de minimis. Alle sole imprese in possesso del rating di legalità sarà assegnata una premialità aggiuntiva di 250,00 euro.

I contributi verranno assegnati prioritariamente alle imprese femminili e giovanili, a cui sarà riconosciuto il contributo pieno, ove possibile. Le richieste delle altre imprese saranno soddisfatte in presenza di disponibilità residue. Si evidenzia che sia per le imprese con priorità che per le altre imprese, sarà considerato l’ordine cronologico dell’invio delle domande fino ad esaurimento dei fondi.

Sono ammesse a contributo le seguenti spese, al netto dell’Iva, integralmente fatturate e pagate, sostenute tra il 1° gennaio 2022 e il 28 aprile 2023:

  1. spese per servizi di consulenza e/o corsi di formazione relativi al monitoraggio degli assetti organizzativi e dell’equilibrio economico finanziario, inteso come monitoraggio permanente ed analisi prospettica, come previsto dal D. Lgs. 14/2019 (Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza);
  2. studi, consulenze e servizi per l’adozione di strumenti di allerta, anticipazione e gestione della crisi d’impresa;
  3. spese per software (ad es. licenze d’uso, canoni servizi in cloud, realizzazione software personalizzati) finalizzati al monitoraggio permanente dell’equilibrio economico finanziario, per rilevare prontamente situazioni di criticità ed adottare rimedi adeguati.

Non saranno prese in considerazione domande di contributo relative a costi complessivi ammissibili di importo inferiore a 2.000,00 Euro.

Le modalità ammesse per il regolamento dei pagamenti, delle spese sopra elencate, sono:

a) bonifico bancario, ricevuta bancaria, di cui risulti la movimentazione in estratto conto bancario;

b) pagamento con carta di credito dell’impresa richiedente di cui risulti l’addebito in conto. In caso di bonifico – ricevuta presa in carico bancaria con codice CRO, in alternativa comunicazione della banca di eseguita transazione o copia dell’estratto conto in cui siano leggibili la riga di interesse ed il nominativo dell’intestatario del conto.

Le domande di contributo, firmate digitalmente e complete di tutti gli allegati, dovranno essere presentate attraverso la piattaforma camerale dalle ore 9:00 del giorno 8 settembre 2022 fino alle ore 13,00 del giorno 22 settembre 2022.

Per informazioni e chiarimenti contattare il nostro Ufficio Credito
tel. 051.6487602 – email: credito@ascom.bo.it

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più