fbpx

La StraBologna corre verso quota 18mila

Già dodicimila gli iscritti per il 22 maggio quando tornerà la grande classica in piazza Maggiore: tre i percorsi da 3,5 a 10 chilometri

Una festa, un happening, capace di portare in Piazza Maggiore migliaia di persone. E’ la StraBologna che, in questa stagione, taglia il traguardo delle 41 edizioni. L’appuntamento, presentato a Palazzo d’Accursio, è per il 22 maggio, alle 10,30. Ma il villaggio di StraBologna, la classica che l’Uisp organizza dal 1980, sarà aperto da venerdì 20. Iscriversi a StraBologna costa 15 euro (5 per i bambini). Fino a questo momento sono stati venduti 12mila pettorali, ma Nicola Fornasari, che fa parte del comitato organizzatore, punta con decisione a quota 18mila.

Sarebbe un numero inferiore rispetto al quello del 2019, ma lo stop di due stagioni, per il Covid, hanno riportato indietro l’orologio. Bisogna riconquistare la fiducia dei runner e dei podisti della domenica e l’Uisp è sulla buona strada. Al punto che l’amministrazione comunale, ieri presente con l’assessora allo sport Roberta Li Calzi e al consigliere per i Grandi Eventi Sportivi Mattia Santori, ha inserito StraBologna nell’elenco delle manifestazioni top del 2022.

Ci sarà voglia di far festa e, insieme, di correre, di abbracciare sani stili di vita, come ricorda Paolo Pandolfi, direttore del dipartimento di Sanità pubblica Azienda Usl di Bologna. Ma, lo dicono tutti, StraBologna ha la capacità di fare rete, mettendo insieme non solo l’Uisp (rappresentato da Paola Paltretti), ma anche Confartigianato (Giorgio Golfari), Coop Alleanza 3.0 (Simone Fabbri), Admenta Italia Lloyds Farmacia (Arianna Furia), EmilBanca (Matteo Passini), Confcommercio Ascom Bologna (Giancarlo Tonelli) e Sogese (Armando Ballotta).

E a proposito di rete il pettorale darà diritto ad alcune esclusive: fino alle 14 consentirà ai runner di circolare gratuitamente sui mezzi Tper. E, dopo le 14, di accedere, gratuitamente, alle piscine Sogese.

I percorsi sono tre: da 3,5, 6,5 e 10. Ci sarà la possibilità di correre o passeggiare in sicurezza, ammirando alcuni degli scorci più suggestivi di Bologna.

Che StraBologna sia un momento speciale lo si intuisce anche dal legame che, gli organizzatori di Uisp, hanno voluto tracciare con l’edizione inaugurale del 1980. La maglietta, giallo fluo, ricorda la prima e, della prima edizione, come jolly, gli organizzatori danno voce a Onofrio Crapulli che in quel 1980 era presidente dell’Uisp. «Fummo subito in difetto con le medaglie – racconta Crapulli -. Ne avevamo 8mila, pensando che fossero fin troppe. I bolognesi al via furono 11mila. L’obiettivo era quello: riportare la gente in piazza dopo gli anni della paura. Fu una scommessa». A distanza di anni sia Crapulli, sia i suoi successori, possono dire di averla vinta.

Alessandro Gallo, Il Resto del Carlino – 13 maggio 2022
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più