fbpx

Stop ai nuovi centri commerciali «Dobbiamo salvare i nostri negozi»

Medicina, approvato in Consiglio un ordine del giorno L’indirizzo verrà recepito nel piano urbanistico

«No alle medie e grandi strutture commerciali, che fanno concorrenza ai negozi del paese e ne mettono a rischio la sopravvivenza». Così l’assessore alle attività produttive Donatella Gherardi spiega il motivo dell’ordine del giorno approvato in consiglio comunale.

L’amministrazione, da subito ma anche nei prossimi anni, vuole evitare la creazione di centri commerciali, che andrebbero a danneggiare il tessuto del negozi di vicinato, indispensabili nella vita di una cittadina. «Gli obiettivi sono promuovere il piccolo commercio – continua Gherardi –, sostenere le imprese locali attraverso agevolazioni tributarie e azioni a sostegno dello sviluppo digitale per valorizzare il centro urbano e le frazioni».

Il Comune inoltre si propone di inserire nel nuovo Piano urbanistico generale, il divieto di sviluppare nuove strutture di medie e grandi superfici di vendita. «Negli ultimi decenni, i centri abitati – aggiunge Gherardi -, hanno assistito alla chiusura di piccoli e medi negozi sia per un incremento delle strutture di grande distribuzione che delle vendite online. Queste chiusure segnano inevitabilmente il territorio, aumentando situazioni di degrado e abbandono». Nel caso vengano previste medie strutture di vendita, il Comune individuerà apposite aree, tenendo conto della sostenibilità ambientale, infrastrutturale, logistica e considerando anche l’eventuale impatto negativo nei confronti dei grandi e piccoli centri urbani del territorio.

Gherardi è convinta della scelta della maggioranza: «Evitare nuovi insediamenti di media e grande distribuzione è un impegno fondamentale che ci assumiamo – spiega –. A Medicina sono sufficienti le strutture che già ci sono e l’apertura di altre non solo danneggerebbe quelle già esistenti, soprattutto sarebbe un vero colpo di grazia alle piccole attività».

Le fa eco il sindaco Matteo Montanari, che dal suo insediamento ha sempre rimarcato l’importanza delle botteghe: «L’amministrazione è vicina alle attività del territorio. Abbiamo tutti voglia di ripartire in sicurezza. Grazie alle nostre attività per l’impegno che continuano a garantire al servizio di tutti».

di Matteo Radogna, il Resto del Carlino, 4 maggio 2021
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più