fbpx

Bando Regione ER per la promozione dell’export e la partecipazione a eventi fieristici

La Regione Emilia Romagna con la Delibera n. 400 del 29/03/2021 ha modificato alcune diposizioni relative al Bando per progetti di promozione dell’export e per la partecipazione a eventi fieristici 2021 in funzione del perdurare dell’emergenza Covid-19.

Ammissibilità delle spese:

Saranno ammesse anche le spese sostenute dalle imprese beneficiarie che, per effetto della pandemia, non hanno potuto partecipare a manifestazioni fieristiche o eventi. La richiesta dovrà indicare le motivazioni di forza maggiore.

Proroga dei progetti:

Per i progetti presentati nell’ambito della prima finestra di presentazione delle domande di contributo, in caso di impossibilità nella realizzazione degli interventi entro il 31/12/2021, è possibile chiedere la proroga al 31/12/2022 tramite la piattaforma regionale.

La proroga opera anche per i progetti presentati nella seconda finestra prevista dal bando: presentazione delle domande di contributo a partire dalle ore 12,00 del 01/06/2021 e fino alle ore 16,00 del 30/06/2021, nei limiti delle risorse disponibili.

Proroga dei termini di rendicontazione:

Esclusivamente per i progetti che hanno ottenuto la proroga al 31/12/2022, il termine massimo per la rendicontazione è posticipato al 28/02/2023.

Incremento della dotazione finanziaria:

Per la seconda finestra di presentazione delle domande di contributo lo stanziamento complessivo delle risorse ammonta a 4.834.000,00 euro.


Stanziati 3.335.000,00 euro a favore delle piccole e medie imprese che intendono partecipare a fiere internazionali, in paesi esteri, o a fiere in Italia purché con qualifica internazionale

Le fiere possono essere sia in presenza, sia digitalizzate (fiere virtuali con partecipazione da remoto). E’ ammessa anche la partecipazione a incontri d’affari (B2B) o eventi di promozione organizzati in formato digitale da organizzatori esteri.

Chi può accedere al contributo

Le imprese che intendono presentare domanda di contributo devono appartenere ai seguenti settori: industria manifatturiera; fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata; fornitura di acqua, retti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento; costruzioni; servizi di informazione e comunicazione; attività professionali, scientifiche e tecniche; noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese; sanità e assistenza sociale (solo se l’attività è esercitata in forma di impresa); attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (solo se l’attività è esercitata in forma di impresa).

Il contributo regionale, in regime de minimis, sarà concesso a fondo perduto nella misura del 100% delle spese ammissibili. Il contributo massimo concedibile non potrà superare il valore di 10.000,00 euro.

Il progetto minimo di spesa previsto dal bando è 5.000,00 euro; ogni impresa può presentare una sola domanda di contributo per una o più fiere. Le spese ammissibili sono:

  • B2B ED EVENTI: partecipazione a eventi promozionali o b2b fisici o virtuali realizzati da organizzatori internazionali, purché di livello internazionale;
  • FIERE INTERNAZIONALI: partecipazione a fiere all’estero o in Italia (in quest’ultimo caso solo a fiere con qualifica “internazionale”) di natura fisica o virtuale.

Nel caso di fiere in presenza saranno ammessi i seguenti costi: affitto spazi, allestimento (incluse le spese di progettazione degli stand), gestione spazi, trasporto merci in esposizione e assicurazione delle stesse, ingaggio di hostess/interpreti.

Nel caso di fiere virtuali saranno ammessi i seguenti costi: iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione, produzione di contenuti digitali, accordi onerosi con media partners, spese di spedizione dei campionari.

I progetti presentati dovranno svolgersi a partire dal 1° gennaio 2021 e concludersi entro il 31 dicembre 2021. Sono ammessi anticipi pagati nell’anno 2020 per la prenotazione di fiere/eventi che si svolgeranno nel 2021.

Presentazione della domanda

Le domande potranno essere presentate, esclusivamente per via telematica, attraverso la piattaforma Sfinge 2020, nelle seguenti finestre di apertura del bando:

  • Prima finestra: a partire dalle ore 12.00 del 04/11/2020 e fino alle ore 16.00 del 04/12/2020; la finestra è stata chiusa anticipatamente il 04/11/2020 alle ore 13:00.
  • Seconda finestra: a partire dalle ore 12.00 del 01/06/2021 e fino alle ore 16.00 del 30/06/2021.

(il 60% delle risorse disponibili sarà riservato alla prima finestra; il restante 40% alla seconda finestra).

Le domande saranno valutate secondo l’ordine di arrivo, procedura a sportello, nei limiti delle risorse disponibili. Saranno ammessi a contributo i progetti che raggiungono un punteggio minimo di 40 punti  su 100.

Le spese dei progetti approvati dovranno essere regolate con le seguenti modalità: bonifico bancario singolo SEPA (anche tramite home banking), ricevuta bancaria singola (RI.BA), carta di credito /debito aziendale.

Per informazioni e chiarimenti contattare Confcommercio Ascom Bologna Ufficio Credito.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più