fbpx

Bilancio triennale. «Per famiglie e scuola arrivano 34 milioni»

San Lazzaro. Questa è la quota maggiore degli interventi previsti fino al 2023 . Proseguono gli aiuti ai negozi

Il consiglio comunale di San Lazzaro ha approvato il bilancio di previsione 2021-2023 con ventuno voti favorevoli (Il Futuro oggi, Noi Cittadini e Centro Sinistra Unito) e quattro contrari (Forza Italia-Fratelli d’Italia-Lega e Movimento 5 Stelle).

Nonostante la già prevista diminuzione delle entrate a causa della crisi pandemica e delle misure messe in campo per abbassare la pressione fiscale locale, «il Comune ha mantenuto il livello qualitativo e quantitativo dei servizi – scrive in una nota l’amministrazione –. Ne è un esempio il mantenimento della gratuità degli asili nido che hanno visto un incremento di due sezioni per far fronte all’aumento della domanda». Sul fronte delle entrate il Comune conferma le misure messe in atto fino ad ora: l’azzeramento della quota Imu alle imprese che assumono neo-mamme e persone over 50 disoccupate o per i proprietari di immobili che scontano almeno due mensilità di affitto ai propri inquilini proprietari di attività commerciali.

Confermata anche per il primo trimestre del 2021 (con l’intenzione di estenderla durante l’anno) l’eliminazione del canone di occupazione di suolo pubblico (Cosap) per attività commerciali, ristoranti, edicole e chioschi. Sospesa anche la tassa di soggiorno (mancheranno 100mila euro). La Tari, già abbassata del 20 per cento nei precedenti 5 anni, è stata ridotta del 25% nel 2020 per le attività obbligate a chiudere dai Dpcm, mentre per tutti gli altri è stata sospesa, posticipando il termine per il pagamento a febbraio. Spicca per quantità di uscite l’investimento su politiche sociali e famiglia per un totale di quasi 26 milioni nel triennio 2021-2023, voce aumentata di 4 milioni rispetto alla previsione nel triennio 2019-21. Al secondo posto ci sono le uscite dedicate allo sviluppo sostenibile e alla tutela del territorio per un totale di oltre 16 milioni di euro. La scuola è la prima voce per risorse assegnate negli investimenti del triennio 2021-23, per oltre 8 milioni. In questa voce rientrano la ricostruzione delle scuole Donini nell’ambito del progetto Campus Kid, la realizzazione di nuove palestre scolastiche e strutture sportive, come gli spogliatoi di Ca’ de’ Mandorli e il rifacimento dei campi da calcio in sintetico, nonché gli investimenti sulla riqualificazione l’efficientamento energetico e l’adeguamento antisismico degli edifici scolastici.

Spiccano gli investimenti per la viabilità e le infrastrutture (circa 4,4 milioni) e quelli per la tutela ambientale, con 2,5 milioni che includono la realizzazione del parco fluviale LungoSavena, finanziato per 988mila euro con un bando regionale. «Nel bilancio emerge come la spesa corrente e gli investimenti pubblici possano divenire garanzia di dignità e impulso al rilancio dell’economia del territorio – dice la sindaca Isabella Conti –. Continuiamo a mantenere fede al programma di mandato e agli obiettivi ambiziosi che ci siamo posti, implementandoli grazie ad azioni di efficientamento e risparmio».

Zoe Pederzini, Il Resto del Carlino 8 gennaio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più