fbpx

Driiin, ora le botteghe storiche arrivano a casa

II nuovo portale online realizzato con Ascom: prelibatezze a portata di ‘click’ Tonelli: «Sosteniamo i nostri imprenditori»

II campanello di casa fa ‘Driiin’. A suonare sono le prelibatezze delle botteghe storiche e artigianali della città, ora sbarcate sul web per permettere a tutti di fare una spesa di qualità con un semplice click.

«È un progetto che nasce molto prima del lockdown – commenta il fondatore di Driiin, Roberto Melloni -. Chiunque abbia visitato almeno una volta una bottega sa che esiste un rapporto di fiducia tra l’esercente e il cliente: non è una semplice relazione commerciale, ma una condivisione di prodotti di qualità, di tradizioni del territorio e di valori che Driiin intende mettere al primo posto, in un modo tutto nuovo». E così la tradizione, via via, si rinnova: «Quest’anno gli acquisti online nel settore alimentare sono aumentati di oltre il 50% – spiega Alessandra Anguillari, altra fondatrice di Driiin -. In questo scenario per il venditore locale diventa fondamentale aprirsi al mercato digitale: da adesso potrà farlo, in un nuovo spazio online dove qualità e artigianalità saranno sempre le protagoniste».

La piattaforma web è stata presentata ieri nella sede di Confcommercio Ascom, associazione che ha sposato fin da subito l’iniziativa: «Siamo contenti di poter sostenere la voglia da parte di un gruppo di aziende di mettersi in rete per promuovere, ognuna, le proprie qualità», spiega il direttore Giancarlo Tonelli. Quest’anno, ricorda da parte sua l’assessore al Commercio Alberto Aitini, il Comune «avrebbe dovuto fare un investimento forte sulle botteghe storiche, ma poi abbiamo dovuto far fronte all’emergenza sanitaria e alla crisi economica. Oggi però – assicura l’assessore – prendo l’impegno a farlo nel 2021».

Ad oggi sono sette le botteghe che hanno aderito a Driiin (La ‘Drogheria della Pioggia’ di via Galliera, la macelleria ‘La Carniceria’ di via Saragozza, la ‘Macelleria Agnoletto’ di via Pescherie Vecchie, il panificio ‘Pan Bistrò F.11i Romano’ di via Tiarini, il panificio ‘Piron El Furnar’ di via Nosadella, la ‘Salumeria Simoni’ di via Drapperie e la ‘Vineria Favalli’ di via Santo Stefano), nell’attesa di altre attività pronte a iscriversi, compilando il modulo presente sul sito www.driiin.com.

Per i clienti, invece, si ordina e si paga direttamente sul sito: l’ordinazione può essere o consegnata a casa, con mezzi elettrici o in bici nell’orario selezionato dal cliente, oppure ritirata nei singoli negozi, evitando la fila. Fino a fine mese la consegna sarà gratuita, ma i fondatori non escludono che in futuro possa essere richiesto un pagamento, in modo da garantire condizioni di lavoro accettabili ai fattorini reclutati per consegnare la merce. r Confcommercio Ascom ha sposato subito l’iniziativa del portale ‘Driiin’.

Alessia Ussia, il Resto del Carlino, 15 ottobre 2020
I relatori della conferenza stampa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più