fbpx

Aule insufficienti per il doposcuola. Bambini ospiti nella sala consiliare

Vergato, il municipio è vicino all’istituto e così si evita il contatto tra alunni di classi diverse rispettando i protocolli

I bambini di Vergato passano dai banchi di scuola a quelli del consiglio comunale. Ha preso il via lo scorso 5 ottobre il servizio di pre e post scuola per gli istituti del capoluogo del Comune.

Un obiettivo non banale, se si considerano le restrizioni legate al contrasto alla pandemia da Covid-19. Rispetto all’anno scorso, infatti, gli operatori dei servizi scolastici comunali si sono trovati nell’impossibilità di utilizzare le sale precedentemente occupate per questo servizio.

Pur essendo sufficienti per ospitare i bambini, come avveniva negli anni scorsi, non lo sono però per dividerli per classi, come previsto dalle attuali direttive regionali. Per limitare l’eventuale ricorso alla quarantena da parte di chi fosse entrato in contatto con un soggetto positivo, infatti, i bambini non devono condividere gli spazi con gli studenti di altre classi, come avveniva in passato durante il pre e il post-scuola.

Dopo aver constatato insieme alla dirigenza scolastica l’impossibilità di utilizzare gli spazi scolastici per i servizi in questione, l’amministrazione comunale ha avuto l’idea di utilizzare la sala del consiglio comunale: non è infatti molto distante dalla scuola ed è abbastanza spaziosa per consentire ai bambini di trascorrere il tempo dedicato al pre e al post – scuola senza rischi di assembramenti.

«Devo ringraziare gli uffici comunali per lo straordinario lavoro che hanno fatto – commenta il sindaco Giuseppe Argentieri – per individuare una soluzione che potesse rispondere a una esigenza molto sentita da parte delle famiglie. Non tutti infatti sono in grado di conciliare i tempi delle proprie occupazioni con quelli della scuola, ma in questo modo veniamo incontro alle richieste dei genitori garantendo la sicurezza dei bambini. Il Comune è la casa dei cittadini – conclude Argentieri – e questa è un’ottima occasione per metterla concretamente a loro disposizione».

il Resto del Carlino, 14 ottobre 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più