fbpx

Bologna com’era: il fascino della libreria Nanni

La storica attività, fu rilevata da Arnaldo Nannni nel 1928

Quando Arnaldo Nanni, nel 1928, rilevò la libreria sotto il Portico della Morte, volle caratterizzarla in modo originale: l’idea vincente fu quella di collocare sotto il portico, di fronte alle vetrine della libreria, le bancarelle fisse di stile parigino dove il cliente può consultare e rovistare.

La libreria Nanni vende libri nuovi, usati e di antiquariato; è stato anche editore e, nel corso dei decenni, ha accumulato un patrimonio librario di assoluto prestigio. Anche nel settore dei libri scolastici la fama della libreria è consolidata: tanti studenti hanno acquistato i libri usati a prezzo ridotto rivendendo i propri.

I bibliofili e le biblioteche straniere possono reperire testi rari di ogni epoca con ottime probabilità che siano nella disponibilità della libreria. La libreria, ora gestita da Nerio Nanni, ha un posto fra i protagonisti del panorama culturale della città.

Marco Poli, il Resto del Carlino, 2 settembre 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più